News

| #5 ◄ | News #6 | ► #7 | Elenco (26) |
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi via eMail Condividi via WhatsApp
#6 - 16/02/2017
Informazioni utili

Non è un po’ eccessivo il prezzo? Domanda comune dell'inesperto...

Ricevo numerosissime telefonate in merito a richieste cuccioli e relativo prezzo. Ho deciso, dunque, di dare una inequivocabile risposta a chiunque abbia intenzione, con presunzione, di "accusarmi" di vendere i miei cuccioli a prezzi elevati...

Ebbene, alcune premesse:
- l'accoppiamento di due cani di razza va PONDERATO, e cioè: non si sceglie quasi mai né un maschio appartenente all'allevamento stesso (spesso i soggetti dello stesso allevamento sono imparentati tra loro o non serve accoppiare sempre gli stessi cani, per scopi meramente commerciali) bensì occorre che ogni allevatore che seleziona correttamente una razza abbia in mente un buon PIANO DI SELEZIONE e ciò, automaticamente, comporta che si debba ricercare, nell'estrema varietà dei pedigree italiani, un buon cane con una già buona progenie, risultati sanitari a posto, e possibilmente dignitose verifiche zootecniche (indi risultati espositivi) che vada bene, geneticamente, per la nostra femmina;
- allevare cani ha un costo: anche quando non ci sono cuccioli i cani mangiano, bevono, vanno in expo per garantirvi che siano soggetti tipici, fanno le lastre ufficiali, i vaccini ed i controlli annuali;
- accoppiare cani ha un costo: spese di studio del ciclo riproduttivo della femmina (valutazione del progesterone, anche più volte, striscio vaginale, test per l'ovulazione - compensi del Medico Veterinario). Quando si sceglie un cane al di fuori del proprio allevamento bisogna aggiungerci: spese per spostarsi e raggiungere il maschio, pagamento del prezzo convenuto per la monta, spese di eventuali fecondazioni assistite se il maschio non monta; posto che finisca qui... la femmina dovrebbe essere gravida indi: ecografie, alimentazione specifica, allestimenti per la sala parto (ogni volta nuovi per evitare contaminazioni), monitoraggio a fine gravidanza, radiografie, eventuali (nel peggiore dei casi) spese per taglio cesareo o quantomeno pagamento del Medico Veterinario che segue la fattrice al momento del parto...
- crescere la cucciolata ha un costo: cibo specifico per lo svezzamento, ciotolame, vaccini, microchip, denunce all'anagrafe e all'ENCI sia di monta e nascita (Modello A) sia di registrazione (modello , trasferimento di proprietà, sverminazioni e controlli sanitari prima della consegna;

ESEMPIO DEL "che vada tutto bene":
- fattrice x residente a Reggio Calabria - stallone y residente a Milano (1250 km di distanza);
- monitoraggio fattrice in calore: ogni progesterone euro 30,00 (almeno 3 test), partenza per Milano (NAFTA A 1,70 al litro) e relativo ritorno più o meno 600-700 euro, costo della monta (a seconda del maschio) dagli 800,00 ai 1200,00 euro circa (pagati in anticipo), alimentazione per cagne in gravidanza e allattamento (minimo 40 euro al sacco per allevatori, qualsiasi ottima marca - necessari minimo 2 sacchi);
- monitoraggio fattrice gravida: vaccinazione contro Herpesvirus (40,00 euro di solo vaccino + visita veterinaria, da ripetersi due volte), ecografia diagnostica al 18° giorno circa (50,00 euro), preparazione attrezzature sale parto (vet beds, lampade, igienizzanti circa 150,00 euro), radiografia a termine per contare i cuccioli (altri 50,00 euro);
- parto naturale (in presenza di un Veterinario per ogni evenienza e sicurezza): chiamata domiciliare in media 50,00 euro, escludendo complicazioni...

...continua con l'ESEMPIO DEL "se qualcosa va storto"
- necessità di taglio cesareo (dai 450 ai 600 euro - anche se i cuccioli NON sono vivi);

- svezzamento dei cuccioli (tra latte in polvere, crocchette specifiche, ciotolame e pulizia igienizzante ogni 24 ore a due mesi avremo speso già quasi altri 500 euro);
- documenti dei cuccioli (modello A 22,00 euro - modello B con nominativi dei nuovi proprietari dai 17 ai 19 euro a cucciolo + 8 euro di diritti di segreteria ENCI, quindi per una media di 5 cuccioli sono euro 98,00); anagrafe canina e inoculazione chip 40 euro a cucciolo (5 cuccioli = 200 euro); vaccinazione ogni cucciolo prima a 40 e poi a 55 giorni (sono circa 50 euro a cane, per 5 cuccioli sono 250 euro).

E se non si sono adeguatamente piazzati tutti i cuccioli per tempo a dignitosi proprietari responsabili, toccherà avere cura anche di loro sin quando non troveranno seria famiglia... avete fatto un paio di conti? Vi sembra ancora eccessivo il prezzo? Trovate il coraggio di dirlo.

PS: per di più, non dimenticate di chiedere la prova della salute genetica dei genitori, quindi copie displasie anche e gomiti e copie dei controlli oculistici... informatevi!

Debora Teresa
Allevamento Professionale EpicMagnaGraecia's
(Link all'articolo originale: www.expodog.com)

| #5 ◄ | News #6 | ► #7 | Elenco (26) |
Condividi lacasadicindy.it
Condividi su Facebook

Condividi su Twitter

Condividi via e-Mail

Condividi via WhatsApp